CLASSE MINERALOGICA: solfuro
GRUPPO:
monometrico
SISTEMA:
cubico (gruppo spaziale: Fm3m)
ABITO:
cubico, ottaedrico ed in combinazioni dei due. Si trova frequentemente anche in masse compatte o granulari
DUREZZA:
2,5
PESO SPECIFICO:
7,4-7,6
INDICE DI RIFRAZIONE:
monorifrangente
COLORE:
grigio nerastro, grigio piombo, grigio argentato; a volte sono possibili sfumature bluastre
LUCENTEZZA:
metallica
TRASPARENZA:
opaca
SFALDATURA:
perfetta lungo le direzioni del cubo
STRISCIO:
polvere grigia
FRATTURA:
indistinta
GENESI:
la genesi caratteristica è di tipo idrotermale, più raramente la galena ha genesi metamorfica (regionale) e sedimentaria (impregnazione)
PLEOCROISMO:
assente
GIACIMENTI:
Stati Uniti (zone del Missouri e Mississipi), Perù, Messico, Zambia, Germania, Austria, Inghilterra, Rep. Ceca. In Italia vi sono giacimenti a Raibl (presso Tarvisio), Montevecchio e Monteponi (Sardegna)
CENNI STORICI:
è molto conosciuta sin dall'antichità grazie alla facilità con cui era possibile estrarne il piombo; i babilonesi la utilizzavano quindi per la produzione di piombo utile per la costruzione dei vasi nei giardini pensili; gli antichi romani invece utilizzavano il piombo per le condutture dell'acqua e per coloranti e cosmetici; con l'invenzione della stampa il piombo ha avuto un'ulteriore impennata nel suo utilizzo. La galena è tutt'oggi il principale minerale di piombo
ALTRE CARATTERISTICHE ED UTILIZZO:
la lucentezza metallica è più luminosa sulle superfici di sfaldatura che sulle faccie del cristallo; la galena può contenere piccoli percentuali (1%) di argento, viene definita allora galena argentifera. Come detto sopra, dalla galena è possibile estrarre piombo, elemento estremamente utilizzato nell'industria; si utilizza piombo in leghe, nell'industria elettrica, metallurgica, chimica, come insetticida, nella fabbricazione di vetri, in coloranti, smalti ed in infinite altre applicazioni. Il problema del piombo è legato alla sua tossicità, dato che risulta un elemento tossico difficilmente eliminabile dall'organismo umano (può causare la malattia del saturnismo) COMMENTO: l'abito, la perfetta sfaldatura e soprattutto l'elevata densità, rendono la galena un minerale facilmente riconoscibile. A causa del suo peso la galena è un pericoloso oggetto contundente, se ne sconsiglia dunque un suo utilizzo in tal senso.

 

FONTE:

http://www.minerali.it

Per informazioni chiamare:

 

TEL:3493296016

MAIL: mondopietratorino@libero.it

 

TORINO

PIAZZA DE AMICIS 78 B - 10126

 

ORARIO:

​LUN-VEN

​10:30-14:00

​15:30-19:30

​SABATO

​10:30-12:30

​16:00-19:30

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© MONDO PIETRA Torino