SPINELLO

MgAl2O4 

CLASSE MINERALOGICA: ossido 
SISTEMA: cubico 
DUREZZA: 8 
PESO SPECIFICO: 3,6-3,75 
INDICE DI RIFRAZIONE: 1,715-1,725 
DISPERSIONE: 0,020 
COLORE: da incolore a bruno 
LUCENTEZZA: vitrea 
TRASPARENZA: da trasparente a traslucido 
SFALDATURA: assente 
STRISCIO: polvere bianca 
FRATTURA: concoide 
GENESI: lo spinello compare in rocce carbonatiche, in rocce magmatiche e in scisti. Quello utilizzato in campo gemmologico si rinviene soprattutto in depositi alluvionali 
PLEOCROISMO: assente 
FLUORESCENZA: da debole a forte 
GIACIMENTI: le località più famose sono quelle di Cambogia, India, Birmania, Thainlandia e Sri Lanka. E' presente anche in Brasile, Urali, Australia, Madagascar e Stati Uniti. 
CENNI STORICI: detto anche spinello nobile per la bellezza dei suoi cristalli usati in gemmologia, può assumere varie tinte, dal bruno-nero (per la presenza di ferro; pleonasto) fino all'azzurro, all'incolore e al rosso rubino (spinello rosso) 
DESCRIZIONE:
 l'ossido di un metallo bivalente coesiste con quello di un metallo trivalente in proporzioni equimolecolari. Al pari dei granati, sono monorifrangenti e non pleocroici: resta pertanto escluso dalla famiglia il crisoberillo. Gli spinelli sono minerali tipici del metamorfismo di contatto e si presentano sempre in cristalli ottaedrici: quelli che ci interessano sono gli spinelli cosidetti "nobili", nei quali prevalgono il magnesio e l'alluminio 
ALTRE CARATTERISTICHE ED UTILIZZO: la destinazione gemmologica dello spinello è quella più classica. Gli esemplari non adatti a questo scopo vengono impiegati nella produzione di polveri abrasive o di meccanismi per orologeria

 

Lo si potrebbe definire il più sfacciato imbroglione nella storia della gemmologia: infatti numerosi tra i rubini incastonati nelle più importanti corone al mondo, sono in realtà Spinelli. Anche tra i gioielli della Corona Britannica troviamo un magnifico Spinello di 170 carati. 
Nella regione del Burma (ora Myanmar) dove sono stati ritrovati esemplari di rara bellezza, lo Spinello è stato riconosciuto e classificato come gemma sin dal 1587. Nel resto del mondo continuò ad essere confuso con il Rubino per molto tempo ancora.
Minerale composto di alluminato di magnesio, ha lucentezza vitrea, limpido ed incolore se puro, questo minerale si presenta generalmente colorato in modo vario.
Per le varietà gemmifere il colore più importante è certamente quello rosso, ma molto apprezzate sono anche le tonalità che variano dal viola al rosa, dall'arancio al rosso porpora. Quando è di un bel colore rosso questo minerale compete alla pari con la bellezza dei più apprezzati rubini, per questa ragione viene chiamato anche "spinello nobile". Lo spinello contenente ferro è scuro, e viene denominato ceylonite o pleonasto, mentre la varietà contenente cromo è bruno-giallastra o bruno-verdastra, ed è nota come picotite.
I giacimenti più importanti sono quelli birmani e quelli di Sri Lanka:  entrambi di tipo secondario (alluvionale). Spinelli di buona qualità, ma in quantità meno rilevanti, si trovano anche in Anatolia, Afghanistan, Brasile, Stati Uniti (New Jersey) e Thailandia.

 

FONTE: http://www.minerali.it

https://www.lepietredellemeraviglie.it/

 

 

Per informazioni chiamare:

 

TEL:3493296016

MAIL: mondopietratorino@libero.it

 

TORINO

PIAZZA DE AMICIS 78 B - 10126

 

ORARIO:

​LUN-VEN

​10:30-14:00

​15:30-19:30

​SABATO

​10:30-12:30

​16:00-19:30

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© MONDO PIETRA Torino

Chiama

E-mail

Come arrivare